YouTube Analytics: come funziona

I nostri video pubblicati su YouTube hanno un potente strumento fornito dallo stesso portale, che ci consente di visualizzare l’apprezzamento degli utenti per i nostri video. Questo strumento si chiama YouTube Analytics, è gratuito ed è attivato automaticamente per tutti gli account YouTube.

Per scoprire come funziona YouTube Analytics basta collegarsi alla pagina www.youtube.com/analytics e troveremo molti dati che ci verranno in aiuto.

Nella panoramica iniziale troveremo subito il numero dei nostri video e le visualizzazioni complessive. Agendo sulla timeline in alto a destra nella pagina, potremo restringere le informazioni per giorno, settimana, mese o anno e anche scaricare il rapporto per esportare i dati in formato Csv su Excel.

Analisi dettagliata delle visualizzazioni con YouTube Analytics

Interessante la funzione che ci mostra le visualizzazioni divise per area geografica, quindi potremo notare le visualizzazioni provenienti da altri Paesi oltre l’Italia. Dalla scheda “Origini di traffico” verrà evidenziato se i nostri video sono stati visualizzati da una ricerca su YouTube o se dalla pagina del canale di YouTube, da funzioni di navigazione o ancora se dai video consigliati o da esterni, ecc..

Dalla scheda “Dispositivi” a sinistra, potremo notare appunto il dispositivo su cui è avvenuta la visualizzazione, quindi se da un telefono cellulare, un computer o un tablet e anche stimare i minuti guardati.

Importante è anche la scheda “Fidelizzazione del pubblico”, che ci fornisce un dato molto importante, anche più del numero di visualizzazioni e cioè il tempo di visione: questo fa capire l’andamento dell’attenzione sui nostri video.

youtube analytics

YouTube Analytics ha inoltre una sezione di statistiche in tempo reale (come Google Analytics) a cui si accede dalla scheda “RealTime”, qui potremo notare le visualizzazioni (stimate) degli ultimi cinque video caricati. Avremo a disposizione due grafici per ogni video da noi caricato: uno con le statistiche ora per ora, che vanno indietro per un massimo di 48 ore e l’altro con le statistiche minuto per minuto, per un massimo di 60 minuti precedenti. Google ci informa che ci può essere una latenza di qualche minuto tra quando avviene la visualizzazione e il momento in cui appare nella dashboard, che comunque si aggiorna automaticamente, senza bisogno di refresh.

In conclusione, con YouTube Analytics avrete tutte le statistiche di cui avrete bisogno per ottimizzare al meglio i vostri video e farli fruttare attraverso la monetizzazione, se avete qualche dubbio restiamo a disposizione, saluti e a presto su imprenditoriditalia.it!

 

 

 

 

 

 

 

About Daniele Sforzi